Diritti
Diritti

Una scuola sicura, inclusiva e di qualità per i bambini siriani di Aleppo


Vogliamo ripristinare e incrementare l’accesso all’istruzione di base attraverso la formazione degli insegnanti.

Siria
Paese (*)
Siria
Beneficiari
Beneficiari (*)
3.445

Partners locali

MoE – Ministero dell’educazione 

Enti finanziatori

PAB – Provincia Autonoma di Bolzano

Data inizio progetto

Dicembre 2016

Durata

12 mesi

Descrizione
Il progetto si pone l’obiettivo di promuovere l’accesso all’istruzione di qualità a bambini e adolescenti siriani colpiti dalla crisi, attraverso la creazione di spazi sicuri e rispettosi delle differenze di genere, la fornitura di equipaggiamenti alle scuole e la formazione degli insegnanti affinché possano essere in grado di gestire studenti traumatizzati. Il sostegno al sistema educativo permette l’accesso scolastico a più studenti, in particolar modo a più bambine, troppo spesso vittime privilegiate della crisi - sono numerosi in casi di matrimonio precoce forzato e di GBV. La scuola infatti rappresenta un ambito sicuro, di conseguenza svolge un ruolo di protezione oltreché educativo. Il presente intervento ci permetterà di ampliare e rafforzare le attività di formazione in educazione attiva prevista in un’azione più ampia finanziata dall’UTL di Beirut rivolta agli /alle insegnanti che svolgono attività formali ed informali nelle 5 scuole che nelle ore pomeridiane.
Obiettivi

Obiettivo generale:  promuovere l'accesso  all'istruzione di qualità per bambini e adolescenti colpiti dalla crisi Siriana.

Obiettivo Specifico:  ripristinare e incrementare l’accesso all’istruzione di base attraverso la formazione degli insegnanti.

Attività
  • Costruzione di 1 classe prefabbricata per 50 studenti e relativi mobili;
  • Acquisto e distribuzione di di 10 “School Box” kit (materiale didattico)
  • a sostegno delle attività nella scuola dove si costruisce l’aula prefabbricata. Ogni kit conterrà il materiale necessario per 40 studenti (penne, matite, carta, libri degli esercizi, ecc). I kit sono distribuiti in collaborazione con il MoE;
  • Selezione e formazione degli insegnanti del MoE;
  • Realizzazione di un corso di formazione in Educazione Attiva, della durata di 2 settimane, per i 51 insegnanti della  scuola dove si costruirà la  classe prefabbricata; i partecipanti verranno organizzati in gruppi di massimo 25 persone;
  • Follow-up e assistenza a 263 insegnanti formati;
  • Assicurata la presenza di un esperto di educazione per 2 mesi al fine di consentire il follow-up e l’assistenza continua agli insegnanti che sono stati coinvolti nelle attività di formazione in educazione attiva. L’esperto svolgerà una vera e propria attività di coaching.

World street
Diario solidale