Sviluppo economico
Sviluppo economico

Semi di Sviluppo


L’azione, inserendosi in un contesto di inadeguate strategie di sviluppo locale e di scarso collegamento tra la società civile e il processo politico locale, vuole migliorare la sicurezza alimentare.

Haiti
Paese (*)
Haiti
Beneficiari
Beneficiari (*)
14.006

Enti finanziatori
Chiesa Evangelica Valdese (UNIONE DELLE CHIESE METODISTE E VALDESI IN ITALIA) 
 
Delegazione della Unione Europea ad Haiti
Data inizio progetto

1 Ottobre 2016 

Durata

12 mesi

Descrizione
Haiti è uno degli Stati più poveri al mondo, con più della metà della popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà. Nonostante la maggior parte degli haitiani viva di agricoltura, questo settore contribuisce solo per una piccola percentuale all’economia del paese. Una vera riforma agraria non è mai stata attuata, quindi non vi è mai stato un vero e proprio piano di investimenti per tale settore. Inoltre, il contesto istituzionale è caratterizzato dall’assenza dello Stato, soprattutto nelle aree rurali, dalla debolezza della società civile e dall’inadeguatezza delle strategie di sviluppo locale rispetto ai bisogni esistenti. Per diminuire la vulnerabilità della popolazione rurale nell’affrontare gli shock, dovuti ai cambiamenti climatici repentini, è fondamentale l’aumento della capacità di azione della società civile e il rafforzamento delle autorità locali nell’elaborazione e applicazione di piani di sviluppo locali, oltre all’incremento di risorse per avviare progetti produttivi comunitari.
Obiettivi

L’obiettivo generale è migliorare la sicurezza alimentare e nutrizionale tramite la promozione di pratiche di sviluppo locali sostenibili e resilienti. 

Attività
  • Attività di formazione rivolta a 80 rappresentanti fra Autorità locali e Organizzazioni della società civile sullo sviluppo locale  sostenibile e realizzazione di workshop per l’individuazione ed elaborazione di 3 piani di sviluppo locale comunitari;
  • Selezione e finanziamento di 4 progetti di sviluppo locale comunitario attraverso lo strumento della sovvenzione a cascata (1 progetto per ogni comunità);
  • Attività di formazione per l’uso sostenibile delle risorse;
  • Attività di informazione e visibilità in loco ed in Italia.
 

 

Ulteriori info

Progetti Coinvolti: 

« Pi fò ansanm »: Renforcement des réseaux d’Organisation de la Société Civile (OSC) et appui à leur participation active pour le développement local durable, le plaidoyer, la concertation et le dialogue interinstitutionnel.

 

DCI-NSAPVD/2014/353-713

Download scheda programma

World street
Diario solidale