Sono oltre un milione i rifugiati siriani in Libano, fuggiti a causa della guerra. GVC e AICS cooperano insieme per sostenere la coesione tra la comunità libanese e quella siriana, con progetti di cooperazione internazionale e campagne di sensibilizzazione.

Quello che ho visto è il racconto del viaggio dell’artista Stefano Ricci, per conoscere i beneficiari dei nostri interventi e riportare a noi le loro storie.

RICCI #QUELLO CHE HO VISTO

Abir
Ahmed
Fatima
Ibrahim


 


Per ricevere le illustrazioni di Stefano Ricci e il volume dei disegni dei bambini da lui curato lasciaci la tua email e verrai ricontattato!
 





IN LIBANO

Nel suo viaggio, Stefano Ricci ha incontrato i beneficiari dei progetti AICS e GVC e ha realizzato dei laboratori di pittura per bambini, raccogliendo in un volume i loro disegni.




Immagini


QUELLO CHE VEDIAMO

Grazie a Cheap le illustrazioni e le storie di Stefano prendono vite tra le strade di Bologna. Una mostra all’aria aperta per raccontare le esperienze di chi ha dovuto lasciare tutto per una nuova vita.




Immagini


Chi siamo

gvc italia per la siria

GVC

GVC è un’organizzazione non governativa laica e indipendente, nata a Bologna nel 1971. È attiva nella cooperazione internazionale con strategie complesse d’intervento: dall’assistenza umanitaria a popolazioni colpite da conflitti e catastrofi naturali alla ricostruzione, dalla sanità alla sicurezza alimentare, dallo sviluppo rurale all’educazione, dalla tutela delle donne all’infanzia. In oltre quarant’anni di attività GVC ha operato in ogni parte del mondo realizzando migliaia di progetti. Collabora inoltre con enti pubblici, associazioni culturali, cooperative, Ong italiane ed europee organizzando seminari, convegni, mostre e festival, laboratori nelle scuole e corsi di aggiornamento per insegnanti. Produce materiale didattico per l’educazione e realizza campagne di comunicazione su temi sensibili quali le differenze, i diritti umani, la condizione femminile, il commercio sostenibile, la biodiversità.

gvc italia per la siria

AICS - AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo è una delle principali novità della legge di riforma della cooperazione (Legge n. 125/2014) e ha iniziato ad operare nel gennaio del 2016 con l'ambizione di allineare l'Italia ai principali partner europei e internazionali nell'impegno per lo sviluppo. Per l’Italia, l’orizzonte della cooperazione è quello disegnato nei primi articoli della legge: sradicamento della povertà e riduzione delle disuguaglianze, promozione dei diritti umani e dell’eguaglianza di genere, sostegno alla democrazia liberale e alla costruzione dello stato di diritto. Si tratta di un’agenda non “economica” ma di promozione umana. Il tema del futuro è la distribuzione più equa della ricchezza, la garanzia dell’accesso al diritto alla salute e all’istruzione e la sostenibilità ambientale. Questa è la sfida che la cooperazione vuole proporre e sperimentare, mostrando una nuova forma di “economia della promozione umana” sulla quale far convenire agenti pubblici e privati, unendo cultura, educazione, lavoro, diritti, impresa e comunità secondo il modello europeo e italiano. E’ aiuto concreto a uomini, donne e bambini che altrimenti vediamo morire sulle nostre coste, fuggendo da guerre e sottosviluppo.

stefano ricci

Stefano Ricci

Nato nel 1966 a Bologna, vive ad Amburgo e Quilow. Disegnatore, dal 1986 collabora con la stampa periodica e l’editoria in Italia e all’estero. Nel 1989 pubblica il suo primo libro illustrato al quale sono seguiti molti altri. Per i fumetti, oltre ad alcune storie brevi, ha pubblicato Tufo, su sceneggiatura di Philippe de Pierpont, selezionato nel 1997 per il XXV Festival di Angoulême. Sempre partendo dal disegno lavora per il teatro, per la danza e il cinema. Dal 1994 firma progetti di immagine coordinata e di collane editoriali per le quali è stato selezionato sull’ADI, Design Index 2000, e per il premio Compasso d’Oro 2001. Dal 1995 cura la collana di Edizioni Grafiche di Squadro (Bologna); e nel 1996 fonda la rivista “MANO fumetti scritti disegni”. Dal 2003 al 2009 è direttore artistico di “Bianco e nero” rivista del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Dal 2004 è docente di corsi di disegno animato in quattro prestigiose università. Parallelamente, dal 2005 tiene con continuità workshop intensivi e dal 2008 dirige, con Anke Feuchtenberger, la casa editrice Mami Verlag.

cheap on board

Cheap

Cheap è un progetto indipendente che promuove la street art come strumento di rigenerazione urbana e indagine del territorio. L'associazione ha inoltre realizzato CHEAP on BOARD, un progetto in collaborazione con il Comune di Bologna: grazie ad una convenzione triennale con il settore Cultura, CHEAP ha potuto sviluppare dei progetti di street poster art e comunicazione non convenzionale sulle tabelle affissive dismesse di proprietà dell’amministrazione locale, alcune centinaia di bacheche disseminate nel centro storico della città. Tutti gli interventi condividono l’azione di ripristino dello spazio pubblico delle bacheche ed in questo senso l’utilizzo della street poster art come strumento di rigenerazione urbana, l’impiego delle arti visive come veicolo di contenuti di interesse comune, la collaborazione con artisti della scena nazionale e internazionale, oltre che l’attivazione di percorsi partecipati con associazioni, singoli ed altre realtà culturali del territorio.
 
 

GVC Onlus 5x1000

GVC ONLUS
Via Francesco Baracca 3, 40133 Bologna
T +39 051.585604 | F +39 051.582225
Email gvc@gvc-italia.org
C.F. 80079710374