My Revolution: Manifesto

Realizzato da giovani cittadini europei partecipanti al progetto “My Revolution - Reflections of 1917 for today’s youth”

Il Manifesto dei giovani “rivoluzionari” dell’ Europa centrale è un documento scritto da più di 80 ragazzi europei, provenienti da Italia, Slovenia, Austria e Polonia e presentato al Parlamento Europeo a Bruxelles per chiedere una maggiore partecipazione degli adolescenti nelle decisioni prese a livello comunitario, specie su determinate tematiche che riguardano il loro futuro.

 

Il Manifesto è il frutto e il risultato di una serie di meeting nazionali svolti nei diversi Paesi coinvolti e di incontri internazionali realizzati a Bologna e Vienna durante il 2018, nei quali i ragazzi hanno avuto modo di confrontarsi e discutere sulle tematiche che sono alle base delle richieste formulate.

I giovani “rivoluzionari” chiedono:

  • Istruzione gratuita, pubblica, inclusiva e di alta qualità, che integri l’educazione globale e un sistema scolastico contemporaneo ed orientato all'azione.
  • Un maggiore rispetto dell’ambiente e un cambiamento del nostro stile di vita, affinché sia maggiormente sostenibile.
  • Uguaglianza di genere, soprattutto nel settore lavorativo: che vengano tutelati i diritti di tutti i lavoratori e che si vada incontro ai bisogni dei genitori.
  • Un miglioramento delle condizioni del sistema pubblico sanitario e dei servizi offerti.
  • Un maggiore sostegno nella qualità di vita dei gruppi vulnerabili, soprattutto delle persone con bisogni speciali e malattie mentali.
  • Un cambiamento nella gestione dei processi migratori, che includa un efficiente processo di integrazione.
  • L’eliminazione di ogni forma di discriminazione, ribadendo quanto affermato dall’articolo 1 della Dichiarazione Universale dei diritti umani.

 

Per leggere il Manifestro integrale, clicca qui

 

Il progetto My Revolution è realizzato da quattro organizzazioni non governative (GVC-italia, Sudwind-Austria, BRF-Polonia e Focus-Slovenia), l’Informagiovani del Comune di Bologna e l’Istituto per l’educazione di adulti di Vienna (VHS) all’interno del programma Europe for Citizens-European Remembrance.



World street
lavora con noi