"Migrazioni verso l'Europa: cultura, media e diritti umani"

Per la prima volta quest'anno, il Terra di Tutti Film Festival, nella sua edizione speciale di Art Festival, inaugura con un convegno che presenta il focus dell'edizione 2015.

In un momento storico particolarmente delicato​, quando in Italia sono accettate solo metà delle domande di protezione internazionale e ci si interroga su quale accoglienza e quale integrazione ​potere offrire ai richiedenti asilo che arrivano in Europa; quando in Europa coesistono strategie (o non strategie) molto diverse tra loro e sembra così difficile giungere ad una visione comune su come affrontare il tema dell'immigrazione; istituzioni locali ed europee, società civile, giornalisti ed esperti si confrontano per analizzare ciò che sta accadendo in questi giorni e per capire meglio le tematiche che ONG come GVC affrontano da oltre 40 anni, ossia l'imprescindibile legame che esiste tra migrazioni, sviluppo e diritti umani.

La giornata, che vede protagonisti ospiti internazionali quali i reporter Barry Malone di Al Jazeera e Daniel Adamson della BBC, giornalisti e addetti ai lavori​, si apre alle ore 09.30 con l'intervento di Virginio Merola​, Sindaco del Comune di Bologna, Elly Schlein​, rappresentante del Parlamento Europeo, Sandro Gozi​, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con deleghe alle Politiche e Affari Europei, Elisabetta Gualmini, Vicepresidente e Assessore alle politiche di welfare con delega alla cooperazione internazionale allo sviluppo, aiuti umanitari e Dina Taddia, ​Presidente GVC. 

Prosegue poi con 4 panel, che insieme propongono una riflessione a 360 gradi sulle migrazioni​, sia quelle più recenti, ogni giorno al centro dei riflettori mediatici, fino a quelle più defilate, geograficamente e politicamente, ma non meno importanti; dall’uso delle parole nei media ​per il peso che queste assumono nell'influenzare l'opinione pubblica europea e globale al racconto diretto di coloro che hanno vissuto la dolorosa esperienza migratoria fino alla condivisione di interventi internazionali promossi dalle ong impegnate in prima linea nell'accoglienza di rifugiati e sfollati in paesi come Siria e Libano, piuttosto che Libia e Tunisia.

QUANDO

Mercoledì 7 ottobre, dalle 9.30 alle 17.00

DOVE

Cappella Farnese, Palazzo D'Accursio, Bologna

PROGRAMMA

9.30-10.30 Apertura istituzionale e inaugurazione del festival

● Virginio Merola - Sindaco del Comune di Bologna

● Elly Schlein - Parlamentare Europea

● Sandro Gozi - Sottosegretario alle Politiche e Affari Europei della Presidenza del Consiglio

● Elisabetta Gualmini, Vicepresidente e Assessore alle politiche di welfare con delega alla cooperazione internazionale allo sviluppo, aiuti umanitari

● Dina Taddia – Presidente GVC

10.30-11.30 PANEL 1 - ​La valorizzazione della diversità nelle politiche culturali delle città

● Franco Bianchini - docente di Politiche culturali e cultural planning alla Leeds Metropolitan

● Francesca Lionetti - referente del Consiglio d’Europa - progetto Intercultural cities

● Dani de Torres Barderi - esperto di politiche interculturali

● Jude Bloomfield - Ricercatrice presso University East London

Modera: Giorgia Boldrini - Dipartimento Economia e promozione della Città – Comune di Bologna

11.30-12.30 PANEL 2 – ​Media e migrazioni: questione di punti di vista?

● Raffaella Cosentino - giornalista autrice del primo documentario e reportage dentro i CIE

● Barry Malone - giornalista Al Jazeera

● Daniel Adamson - reporter BBC

Modera: Mauro Sarti - giornalista Redattore Sociale 14.00-15.30

PANEL 3 – ​Tratta di esseri umani vs. ricerca di un futuro migliore

● Alexandra Malangone - referente Greta, gruppo di esperti del Consiglio d’Europa per la lotta contro la tratta di esseri umani

● Isoke Aikpitanyi - co-fondatrice dell'associazione le ragazze di Benin City

● Margherita Romanelli - referente progetto Migrasafe GVC

● Julia Zelvenska - referente Consiglio Europeo per i Rifugiati e gli Esuli (ECRE)

Modera: Gabriele Guazzo, referente progetto No tratta di Cittalia

15.30 – 17.00 PANEL 4 -​Migrazione e diritto d’asilo nei paesi del vicinato europeo: cosa succede alle porte dell’Europa?

● Dimitri Bettoni - Responsabile Dossier sulla Rotta Balcanica di Osservatorio Balcani e Caucaso

● Dario Sbrocca - Rappresentante paese GVC Libano

● Debora del Pistoia - Rappresentante paese COSPE Tunisia

● Martina Pignatti, Presidente Un ponte per...

Modera: Barbara Schiavulli - giornalista, corrispondente di guerra e scrittrice

Conclusioni a cura di Udo Enwereuzor - Resp. Migrazione, Minoranze & Diritti di Cittadinanza COSPE

Il convegno è parte integrante del progetto AMITIE CODE (Awareness on MIgration, developmenT and human rIghts through local partnErships – Capitalizing On DEvelopment), - cofinanziato dall’Unione Europea e promosso dal Comune di Bologna.

Pubblicato il 25.09.2015