MigratED a TTFF12

Nell'ultimo anno abbiamo assistito ad un crescendo mediatico di opinioni, giudizi, riflessioni sugli interventi umanitari delle ONG, specialmente in relazione ai salvataggi in mare e all’arrivo dei migranti in Italia. Mai come in questo momento queste tematiche sono state protagoniste su tutti i media, tradizionali e non, e a prendere parola sulla scena pubblica sono stati non solo giornalisti e operatori umanitari, ma anche politici, magistrati, artisti, organizzazioni della società civile e privati cittadini.

La massa di contenuti che circolano su migrazioni, sbarchi, confini, salvataggi e azioni di solidarietà è cresciuta a dismisura, ma è anche diventata molto confusa, i fatti e i dati si mescolano alle opinioni. In particolare in Italia siamo stati spettatori di una narrazione visiva e discorsiva che ha insinuato dubbi sulle ONG e criminalizzato la solidarietà.

Come è avvenuto tutto questo? Quali sono stati i passaggi salienti di questa narrazione? Chi sono i soggetti e qual è l’oggetto? Come si può comprendere e analizzare la massa di informazioni?

Per cercare di rispondere a queste domande GVC organizza all'interno del Terra di Tutti Film festival 2018, nel tradizionale appuntamento dedicato ai media e alle migrazioni giunto alla sua quarta edizione, Media&Migrations, un evento che a partire dalla proiezione del film LIBRE di Michel Toesca (Francia, 2018, 100') premiato a Cannes e al Biografilm, metterà a confronto registi (Michel Toesca e Luigi D'Alife), politici (l'europarlamentare Elly Schlein), giornalisti (Alessandro Canella). 

DOVE Cinema Medica Palace, via Montegrappa 9

QUANDO Venerdì 12 ottobre dalle 10 alle 13

Per aggiornamenti e approfondimenti, segui i social di GVC e TTFF!

 

Pubblicato il 12.10.2018