Diritti
Diritti

L’unione fa la forza: supporto alla società civile per uno sviluppo locale sostenibile


Appoggio alle organizzazioni della società civile di Haiti per una loro partecipazione più attiva allo sviluppo locale, ad attività di advocacy, concertazione e dialogo inter-istituzionale.

Haiti
Paese (*)
Haiti
Beneficiari
Beneficiari (*)
750,000

Partners locali

Mouvement Paysan Papaye (MPP)

Groupe Medialternatif (GM)

Partners internazionali

CISV - Comunità Impegno Servizio Volontariato

Enti finanziatori

EuropeAid - Unione Europea

Data inizio progetto

Febbraio 2015

Durata

36 mesi

Descrizione
Il progetto si inserisce in un contesto di scarso collegamento tra la società civile e il processo politico e legislativo locale. Per questo verranno rafforzate e/o organizzate reti di coordinamento tra le varie associazioni della società civile e si favorirà l’introduzione di un processo di concertazione partecipativa tra società civile e autorità locali per l’attuazione delle politiche di sviluppo locali.
Obiettivi

L’obiettivo del progetto è contribuire allo sviluppo della democrazia partecipativa e di una società più giusta e inclusiva ad Haiti, promuovendo una collaborazione attiva tra società civile e autorità locali, rafforzando la rete di organizzazioni e favorendo una maggior partecipazione alle iniziative politiche che riguardano lo sviluppo locale. 

Attività
  • Creazione di una piattaforma di coordinamento inter-dipartimentale per lo scambio di buone pratiche e supporto organizzativo;
  • Formazione dei rappresentanti delle autorità locali;
  • Formazione e assistenza tecnica per i rappresentanti delle organizzazioni della società civile;
  • Creazione di una rete dipartimentale organizzata per comitati settoriali di advocacy.
  • Diffusione e discussione a livello comunale dei piani strategici e partecipazione delle organizzazioni della società civile ai tavoli di concertazione;
  • Elaborazione, valutazione e realizzazione partecipativa di microprogetti su base comunale e coinvolgendo i comitati;
  • Formazione per attività di advocacy e rapporti con i media;
  • Campagne di sensibilizzazione, comunicazione e advocacy a livello dipartimentale.

World street
Diario solidale