Sviluppo socio-economico
Sviluppo socio-economico

ECO DE FEMMES – L’eco di una buona economia: femminile, sociale e solidale


Rafforzare e migliorare la qualità dei prodotti e la capacità di commercializzazione delle cooperative femminili in Tunisia.

Tunisia
Paese (*)
Tunisia
Beneficiari
Beneficiari (*)
68 women

Partners locali

RTES - Réseau Tunisien de l’Economie Sociale

GVC Tunisie

Partners internazionali

GVC Italia (ABRM capofila del progetto)

Enti finanziatori

PAB - Provincia Autonoma di Bolzano 

Data inizio progetto

15/06/2016

Durata

18 mesi

Descrizione
La Tunisia, in particolar modo l’area di intervento del progetto, sta attraversando una fase post-rivoluzionaria e di transizione complessa, caratterizzata da un difficile decollo economico e da un peggioramento delle condizioni di sicurezza. Le aree rurali sono le più povere e la femminilizzazione della povertà è evidente. Nonostante dopo la rivoluzione si siano costituite numerose cooperative sociali, anche femminili, esse stentano ancora a svilupparsi a lungo termine e a raggiungere una reale autonomia, non riuscendo a mettere a frutto il loro potenziale. Il progetto mira pertanto al rafforzamento delle capacità di gestione, produzione e commercializzazione delle cooperative sociali femminile, già avviate tramite un precedente programma finanziato dall’UE e realizzato da GVC, grazie al quale si sono strutturati i primi gruppi di cooperative. Mentre la fase di start-up ha consentito la messa in opera di micro-progetti di sviluppo economico locale, questa nuova fase progettuale è da considerarsi strategicamente decisiva per rafforzare le piccole cooperative con fini sociali, oltreché la sovranità alimentare e la conservazione dei prodotti e delle culture del territorio.
Obiettivi

Obiettivo generale: promuovere l’emancipazione socio-economica delle donne dei Governatorati di Sidi Bouzid e Kasserine; sostenere la sovranità alimentare attraverso il rafforzamento delle capacità gestionali e produttive; incoraggiare il miglioramento della qualità dei prodotti e delle possibilità di commercializzazione.

Obiettivi specifici: condurre le 4 strutture dell’economia sociale femminili a diversificare e  migliorare la qualità dei propri prodotti in 8 mesi; rafforzare le capacità tecniche e gestionali e migliorarne le capacità commerciali.

Attività
  • Formazione tecnica sulle principali filiere di produzione (apicultura, allevamento, produzione lattiero-casearia e produzione di tappeti);
  • 20 ore di formazione e affiancamento delle donne on the job supportato da esperti in ciascuna delle filiere selezionate – affinché le beneficiarie si approprino delle tecniche acquisite;
  • Formazione e affiancamento sull’operatività delle imprese sociali e solidali, sulla gestione amministrativa e sulla forma organizzativa;
  • 8 giornate di formazione sui principi dell’economia sociale e di buona governance, Un parte importante della formazione sarà dedicata agli aspetti amministrativi e gestionali: definizione del prezzo, rapporti con la banca, definizione del costo del lavoro, ecc;
  • 6 giornate di consulenza per la realizzazione dei business plan – principalmente dirette  a fornire strumenti pratico/operativi per garantire una corretta gestione amministrativa, stabilire adeguatamente i costi di produzione ed equilibrati prezzi finali, oltre a un giusto guadagno per le lavoratrici.
  • Supporto alla commercializzazione  e follow-up delle imprese sociali e solidali;
  • Consulenti Esperti per lo sviluppo del marketing del prodotto (imballaggio, etichetta, immagine, messaggio promozionale, etc.). Tale lavoro avrà anche lo scopo di sensibilizzare i consumatori sui diritti delle donne rurali - attraverso informazioni sulla provenienza del prodotto;
  • Le imprese sociali saranno sostenute nell’ampliamento della loro rete di commercializzazione, attraverso la partecipazione a fiere, e l’identificazione di nuovi possibili canali commerciali. In particolare si prevede la partecipazione a 4 fiere a livello nazionale.

World street
Diario solidale