Eco de femmes


La mostra Eco de Femmes nasce nell'ambito dell’omonimo progetto promosso da GVC, che coinvolge oltre 800 donne delle aree agricole più povere del Maghreb in un’iniziativa di formazione e supporto allo start up di cooperative di commercio agricolo ed artigiano tutto al femminile.

L’obiettivo è di formare nelle zone rurali interessate una comunità di donne più consapevoli dei loro diritti e del loro ruolo economico e sociale, in un processo di supporto e responsabilizzazione che vede nelle loro mani la gestione delle risorse da loro stesse prodotte. Lo scopo del progetto è quello di fare in modo che la ricchezza prodotta dalle donne finisca nelle loro mani, in modo da contribuire alla loro emancipazione attraverso il miglioramento delle condizioni economiche e sociali.

La mostra è stata inaugurata il 15 luglio 2015 a Bologna, all'interno di Palazzo D'Accursio.

Il 29 agosto Eco de Femmes è stata portata al Festival Adriatico Mediterraneo di Ancona

Il 15 novembre la mostra è stata allestita ad Alghero, all'interno della rassegna AfricAlghero in Festa.

Le date e le location delle prossime tappe della mostra “Eco de Femmes” sono in continuo aggiornamento, per maggiori informazioni visita la sezione eventi del nostro sito.

****************************************************************************

Direzione Artistica: Malì Erotico, Alessandra Cesari

Responsabile di Progetto: Stefania Piccinelli, Referente Maghreb GVC

Curatori: Alessandra Cesari, Marina Mantini, Carlotta Piccinini, Stefania Piccinelli, Flavio Tieri

Partner: GVC Onlus, EleNfant Film, CEFA, Presidenza del Consiglio Comunale di Bologna, UE

Con il sostegno di: Regione Emilia-Romagna,

Con il Patrocinio di: Comune di Bologna

Foto di: Malì Erotico, Sara Prestianni


World street
Diario solidale