Cuba, al via i corsi per i disabili

Corsi di psico balletto e teatro ma anche per diventare parrucchieri o giardinieri o per imparare a gestire una lavanderia. E’ l’iniziativa che sosteniamo a Cuba in favore dei giovani disabili.

 

 

VINCERE LA SOLITUDINE        Hanno sperimentato la paura della solitudine e dell’emarginazione. E insieme hanno vinto. Sono i giovani cubani con disabilità psichica o fisica che, anche con l’aiuto degli anziani dei centri dell’Havana Vecchia, hanno avuto la possibilità di frequentare tantissimi corsi. Grande la soddisfazione per il nostro staff nel consegnare ai primi 40 giovani l’attestato di partecipazione alle lezioni di artigianato, giardinaggio e lavanderia. Presto apriranno anche i corsi per diventare parrucchieri. “I nonnini e le nonnine qui hanno una gran voglia di aiutare i ragazzi” testimonia Lourdes, coordinatrice dei servizi del Centro per anziani di Nuestra Señora de Belen.

 Cuba, spettacolo di psico balletto con i giovani disabili dell'Havana Vecchia.  

SUPERARE LE DIVERSITA'         L’obiettivo del progetto, al quale collaborano anche realtà italiane come Legacoop Emilia Romagna, la cooperativa CADIAI e la regione Friuli-Venezia Giulia, è garantire gli strumenti per costruire delle prospettive di futuro e di lavoro a chi ha una disabilità. Con un valore aggiunto: queste esperienze incentivano soprattutto l’integrazione e il superamento delle barriere create dalla diversità, rendendo sempre più forti i legami tra le fasce più vulnerabili della popolazione e la comunità. E’ questo il senso di corsi come quelli di psico balletto, danza e teatro che producono spettacoli capaci di trasmettere l’emozione di chi è in grado di superare ogni limite attraverso l’arte.

 

Vuoi sostenere anche tu i progetti d'inclusione sociale a Cuba? Scopri come

 

 

Pubblicato il 21.09.2018