Breeze of Susiya



Lunedì 15 febbraio abbiamo organizzato una cerimonia speciale a Ramallah, Palestina, per la presentazione ufficiale del documentario Breeze of Susiya, prodotto nell’ambito del progetto GVC “Humanitarian Support to Contribute to the Protection of Palestinians in the West Bank (including East Jerusalem) from Forcible Transfer” finanziato dalla Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione Civile della Commissione Europea – ECHO.

L’evento si è aperto con una mostra fotografica sotto il patrocinio di Sua Eccellenza Dr. Rami Hamdallah, Primo Ministro Palestinese, presente insieme alla Governatrice di Ramallah, Dr. Laila Ghannam, il Ministro della Cultura, Dr. Ehab Bessaiso, il Capo della Commissione Colonization and Wall Resistance, Ministro Walid Assaf, il Capo dell’Ufficio OCHA in oPt, David Carden, il Sindaco di Ramallah, Eng. Musa Hadid, Rappresentante ECHO Fadwa AbedRabou, insieme ad altri ospiti e partner locali e internazionali.  

Nel suo discorso Dr. Hamdallah ha dichiarato: “Faccio appello alla comunità internazionale per fornire protezione internazionale a tutti i palestinesi a Gerusalemme, nella Valle del Giordano e in tutta l’Area C, e per richiedere a  Israele di fermare le demolizioni e la distruzione di strutture, specialmente quelle finanziate dai donatori. Israele, potenza occupante, ha già demolito più di 200 strutture, di cui 90 finanziate da donatori.” Hamdallah ha parlato anche degli impegni del Governo Palestinese e delle risposte agli urgenti bisogni della popolazione in Area C.

AbedRabou ha dichiarato che “i fondi umanitari della Commissione Europea in Palestina forniscono supporto di emergenza alla popolazione colpita da sfollamenti e demolizioni, e provvedono a garantire accesso a servizi di base, assistenza legale e attività di advocacy per difendere e rispettare il Diritto Internazionale Umanitario e i diritti umani in Palestina.” “ECHO sostiene le attività di advocacy e di coordinamento per garantire la sistematica e collettiva documentazione di tutti i casi relativi a violazioni di diritto che abbiano un impatto umanitario diretto sulla popolazione dell’Area C, di Gerusalemme Est e di Gaza”, ha detto Mrs. AbedRabou.

Luca De Filicaia, nostro Rappresentante Paese in Palestina, nel suo discorso ha dichiarato che  “Questo evento rappresenta anche un passo in avanti nella strategia di GVC, intrapresa 3 anni fa a supporto dell’Autorità Palestinese, per assistere le comunità più vulnerabili e implementare un programma di sviluppo in Area C” “Con questo documentario - continua De Filicaia - la nostra speranza è di continuare a diffondere consapevolezza sull’Area C e le inerenti problematiche, oltre ad aumentare la coesione sociale tra cittadini palestinesi” ha detto Luca.  

Inoltre, abbiamo annunciato i risultati di un sondaggio pilota, finanziato da ECHO, e portato avanti insieme a 4 delle principali università palestinesi per misurare il livello di conoscenza sull’Area C tra gli studenti. Le raccomandazioni rispetto ai risultati del sondaggio hanno l’obiettivo di mobilitare gli sforzi delle università e dei ministeri competenti, per portare avanti campagne di sensibilizzazione e strategie di advocacy.  

Pubblicato il 15.02.2016